Circo Otamo- Racconti. 25 .Riapertura straordinaria!


Riapertura straordinaria! Il Circo Otamo riapre! Attenzione, Attenzione! Dopo le grandi tournèes all’estero, riapre il Circo Otamo, venite venite grande spettacolo di riapertura con nuove attrazioni, grande spettacolo.

Truck, che si trovava a passare su quel marciapiede per caso, sentendo la macchina fare quell’annuncio, rimase di sasso.
Chi cavolo voleva riaprire il LORO Circo? Chi stava rubando il loro marchio storico? O qualcuno del vecchio circo che non gli aveva detto niente? Corse a casa più in fretta del vento, facendosi quasi alzare a tratti come un vecchio pipistrello.
Entrando, spalancò la porta e la bocca contemporaneamente:
” Chouette, Chouette.c’hanno fregato il Circo!”
La faccia di Chouette divenne prima bianco d’uovo, poi grigio di colomba. Ma quando parlò, era rosso fuoco: ” Ora ci sentiranno, andiamo a vedere !”
“ No aspetta, prima chiamiamo anche Tortuga, potrebbe essere utile la sua mediazione, per non spaccare tutto.” E fece per prendere il vecchio telefono a muro e chiamare sperando di avere risposta.
“ Andiamo con la macchina, e tiriamo su anche Ilario, cosi quando ci vedranno capiranno chi è il vero Circo Otamo!!”
Nel frattempo, in uno sgangherato circo di periferia, con una scritta abbastanza improvvisata “ Oh, T’amo! “ tre ragazze stavano cercando di sopravvivere alla luce del mattino inoltrato.
Le tre giovani donne erano appena arrivate da un giro tempestoso nel paese di Irlanda, dove ogni sera il padrone del circo doveva recuperale perché erano ciuche perse di scura, densa, amara birra Duinnes.
La prima si chiamava Nita, magra e alta, ascoltava e mostrava spesso un volto da sfinge, o in alternativa rideva o dormiva.
La seconda si chiamava Franziska e spesso, da sveglia, si perdeva o si faceva domande a cui lei stessa non sapeva rispondere.
La terza ragazza era Otta, famosa per gli amori impossibili, finiti ancora prima di iniziare o mentre ancora duravano, ma lei s’era gia messa a piangere prima, per precauzione.
La loro specialità era riuscire a fare un numero nel circo con una stessa maschera, in modo che nessuno sapeva distinguerle.
Certo, una era lunga lunga, una un po’ cicciottella, e una se ne volava col vento, ma l’effetto era passabile.
Le tre ragazze erano state ingaggiate, forse, per prova da un impresario senza scrupoli.
Quando videro arrivare quattro persone molto arrabbiate su una vecchia Torpedo Blu, dapprima pensarono a dei loro creditori.
Poi sentendo la storia, mentre Chouette le aveva prese per il collo e voleva inizialmente strozzarle, riuscirono a farsi amico il Pagliaccio allegro Ilario che propose loro di andare tutti insieme a ballare al Gran Saloon NoTeJeVé: i giovani potevano ballare un po’ di hip hop, mentre i più anziani qualche salsa latino-america.
Forse il Circo Otamo poteva riaprire, con nuona linfa e nuove idee il passato poteva trasformarsi e rivivere in nuovi occhi e nuove gambe: sempre che Nita si fosse svegliata del tutto, che Franziska fosse riuscita a smettere di guardare la foto dell’elefante Elviro e che Otta la smettesse di pensare al pagliaccio Ilario, facendogli gli occhi dolci e pensando a come sarebbe stato bello vivere in due in una roulotte.

le parti precedenti si possono trovare su
www.linodigianni.it 

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in circo otamo, lino di gianni, Racconti, scrittura e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Circo Otamo- Racconti. 25 .Riapertura straordinaria!

  1. Ángeles ha detto:

    Fantastico! Scommetto che il nome “Oh, T’amo” è stato scelto da Otta, propensa ad innamorarsi dei principi azzurri che se la svignano ancor prima di arrivare!

  2. linodigianni ha detto:

    Come hai fatto ad indovinare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...