Il Commissario Incantos- Racconti- 5. Risolvo problemi


Vito lo Muscio si rigirava il sigaro in bocca, spento.
Senza fiamma, faceva meno male, forse, il suo mezzo toscano.
Questa storia del rapimento di una ragazza, non gli piaceva per niente. Che c’entrava lui, con questi intrighi?
Si fece un caffè, lento, indolente con la sua vecchia caffettiera napoletana che nessuno usava più al Nord.
Mangiucchiò uno di quei biscotti allo zenzero che gli ricreavano un ambiente dei paesi nordici,e subito si costrinse a pensare al Messico. Che ne sapeva lui, di questo paese. Niente.

Anche questa volta, si disse, nessun rimorso.
Si perse a pensare al ritratto di Emiliano Zapata, alla revolucion degli anni 30, al Chiapas e agli insorgenti..gli venne sonno e si addormentò.

Dormendo sognava. Sognava di essere di nuovo giovane, di viaggiare senza problemi di soldi e..di avere molte donne che lo desideravano. Lui le guardava, a qualcuna diceva di sì, a qualcuna diceva di no.
Poi il quadro, cadendo, lo svegliò: pessima cornice cinese da pochi soldi, ed ecco il risultato.
Commissario Incantos, mica male come soprannome, se almeno avesse risolto un caso, un solo caso.
E questo, perché no? Magari la ragazza s’era persa, lui la ritrovava e si prendeva i soldi e il merito.
Mm: sopralluogo? No. Aereo, soldi, avrebbe telefonato alla sua amica Cienfuegos, che avrebbe risolto tutto.
Il suo motto era, risolvo problemi, spese modiche, me le date poi.

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in Commissario Incantos, lino di gianni, Racconti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...