Circo Otamo- Racconti- 22- La Torpedo blu


Quanto conta l’aria fredda, nel bloccarti il corpo?
Quell’aria che si infila dappertutto, come tenaglie che cercano le viti del tuo corpo: allentarne una qua, svitarne una là.
E lo sapeva, lo sapeva Truck. La principale attrazione del Circo Otamo, il pagliaccio triste Chouette, colei che faceva anche il numero di alta acrobazia sulla corda a venti metri in bicicletta, bloccata a terra da forti dolori alla schiena.
Il pagliaccio Allegro Ilario ha cercato di tener su lo spettacolo con il suo numero sulle casse acustiche che prima fischiano e poi esplodono, coi suoi biscottini al cioccolato diventati enormi pezzi di riso soffiato ricoperti da grande strato di cioccolato.
Tutto invano.
Truck si è inventato il numero delle fragranze da riconoscere, dei babà al rum da mangiare, della torta che sparisce e poi riappare.
Niente. La gente si sentiva che attendeva quel numero particolare.
Di quando si trattiene il fiato e si attende che l’artista torni a terra sana e salva. Ma nel frattempo si ammirano le sue forme volanti, quasi la corda legasse la bici in un cielo di stabilità.
Pensare, che Truck, aveva avuto sentore della cosa.
La sera prima Chouette aveva voluto inforcare gli occhialoni e mettersi alla guida della famosa Torpedo Blu di Truck: un macinino d’epoca che solo Chouette considera un mostro di modernità.
Lanciata a folle velocità sull’autostrada, la donna mancava tutte le uscite necessarie, vagando per ore nella collina morenica. Telefonando agli amici per farsi indicare punti di riferimento improbabili, litigando con gli sportelli automatici e insultando la società autostrade perché avevano tolto tutti gli uomini dagli sportelli di pagamento pedaggio.
A fatica Truck aveva dovuto portarla via mentre Chouette stava mettendo in crisi il risponditore automatico del casello autostradale.

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in circo otamo, lino di gianni, scrittura e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Circo Otamo- Racconti- 22- La Torpedo blu

  1. graziagardenia ha detto:

    affettuosi auguri di ogni bene
    grazia

  2. cicabubu ha detto:

    Bel racconto..domani mi leggerò il seguito
    ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...