Circo Otamo- Racconti- 21. I tori e i toreri


Truck passeggia nervoso fuori del tendone, lanciando sguardi infuocati ora alla roulotte ora alla pista del circo che si intravede.
“ Stasera c’è il Grande Spettacolo, e lei dorme! Ma come si fa, dico io, a dormire, tranquilli, invece di essere lì in pista a provare e riprovare. Voglio vedere che disastro succederà stasera.
Il pubblico sarà scontento, me lo sento, e dovremo chiudere il circo Otamo”.
Camminava, Truck, e lasciava dei segni sul terreno, segni che sembravano quelli di una bici in cerchio, di un elefante in gabbia. Elefante, già, ci fosse stato ancora Elviro, invece di mandarlo nel parco per far contenti gli animalisti.
Lo mettevano in croce, negli ultimi tempi, sempre lì a chiedersi le differenze: è più intelligente un cavallo o una gallina? E se pensi che lo sia il cavallo, e perciò non lo mangi, perché la gallina si? Allora, mangi la razza debole? E il polipo, che è intelligente, perché lo mangi?
Truck pensava al frastuono delle parole, e a quando Chouette si entusiasmava a raccontare delle fascino della vestizione del Torero, e della stupidità del toro che si faceva infilzare.
“ Ma come, Chouette, le dicevano, allora sei per quella stupida tradizione che vuole mantenere l’uccisione pubblica e rituale di un animale solo per far soldi?”
E Il pagliaccio allegro Ilario che commentava “ E’ solo una questione di soldi, di marchio, di affari: i tori e i toreri fanno crescere il fatturato, tutto il resto non conta”
Si, pensava Truck, come i turisti che scappavano davanti al toro per le vie di Pamplona
“ I tori incornano solo qualche incauto svedese, lo riconoscono dall’odore” diceva ridendo Chouette, un po’ seria un po’ burlona.

Ma intanto che pensava a questo, tutto era silenzio attorno a Truck, impresario di questo scalcagnato circo, che voleva fare delle emozioni e della gentilezza delle attrattive da recuperare.
Come le essenze fiorite da comprare, Acqua di spezie, da spargere all’ingresso del Circo.
Ma ci sarebbe stato spettacolo, stasera?

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in circo otamo, lino di gianni, Racconti, scrittura e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...