Circo Otamo, del dolore e della felicità-1


Strunck arrotolava i tendoni del circo, per preparare un altro spettacolo.
Un circo speciale, quello, del Circo Otamo.
L’altro componente era la donna Chouette, che aveva molti ruoli nel Circo, sia per povertà di mezzi, sia per creatività di spirito.
Lei faceva l’imbonitore, il bigliettaio, il pagliaccio triste e soprattutto il Riporter.
Cosa è il Riporter? domandava la gente durante il suo numero più famoso.
E lei sempre rispondeva:” Qualunque cosa vi scappi, io ve lo riporto. Fosse anche la Felicità!”
E tutti ridevano, un po’ sperando che fosse vero.

Strunck era innamorato da sempre di Chouette, ma non osava dirglielo per paura che il Circo crollasse dopo un eventuale rifiuto.
E pensava, di nascosto, alle natiche di Chouette, che per lui erano come due bocce di vetro coi pesci rossi.
E pensava, di nascosto, ai seni di Chouette che gli sembravano come due foche ammaestrate adatte per i numeri del Circo Otamo.

La donna non sospettava di essere l’oggetto dei sogni del suo socio Strunck, e si divertiva un mondo quando lui non capiva le battute di spirito o poteva spruzzargli l’acqua col fiore gigante di gommapiuma.
“ Strunck- diceva durante lo spettacolo- guarda come sono brava ad andare in bicicletta sulla corda tesa”.
E l’uomo sudava, perché anche se lei era brava, il numero era fatto a venti metri d’altezza, senza protezione.
“ Strunck- diceva durante lo spettacolo- senti che buon odore di montagna ha codesto fiore che carraccolla per te?
Carracolla per me? chiedeva Strunck mentre aspirava dal fiore e uno spruzzo gigante di acqua e risate lo sommergeva.

Un giorno, un triste duro nefasto giorno, dal Circo Otamo sparì l’animale più prezioso: L’Elefante!
Un circo senza elefante non può esistere, piagnucolava l’uomo.
(continua)

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in lino di gianni, Racconti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Circo Otamo, del dolore e della felicità-1

  1. angeles ha detto:

    Eh, no!! Senza elefante, no! Non è che arriva il pagliaccio allegro a cui fa spalla Chouette?

  2. linodigianni ha detto:

    mah. forse arriva..sono aperto alle collaborazioni:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...