L’isola delle malattie- 20 novembre 2011-lino di gianni


 

In quest’isola, le persone hanno una faccia sorpresa.
Tutti pensavano: non nel mio cortile.
La malattia, è una violazione della sfera dell’intimità.

Quando entri in quest’isola, dipende.
Se vai in ospedale, subito ti spogliano, ti vestono di un panno leggero, aperto dietro, semitrasparente, che vuol dire: devi essere funzionale a noi.
Ti mettono subito l’ago della flebo, che vuol dire:decidiamo noi, che droghe darti.
La malattia ci rende dipendenti.

Nell’isola, ci sono due tipi di abitanti, oltre ai malati.
Coloro che odiano i malati, e si vendicano.
Coloro che condividono le fragilità, ed è un grosso dono,
una grande opportunità reciproca: tra chi è malato,e chi lo assiste.

Spesso però c’è l’anestesia, e qualcuno non sente niente:
né gioia, né dolori.
A volte anche l’amnesia, e qualcuno dimentica tutto.

Lino Di Gianni    20/11/ 2011

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in isole, lino di gianni, Racconti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’isola delle malattie- 20 novembre 2011-lino di gianni

  1. massimolaspina ha detto:

    cosa sarà?… una e/migrazione o una diaspora?… 🙂
    se ti interessa c’è il modo per importare tutto il blog di splinder: post, immagini, commenti, ogni cosa… tra i commenti di Zena ci sono i link e alcune dritte, ma fai tu.

  2. avevo anche provato a telefonarti:)
    bene allora siamo qui, ancora insieme:)
    un abbraccio
    zena

  3. linodigianni ha detto:

    ciau Zena, ero in osped per le mie robe..
    reparto surgery

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...