Ostriche a Nizza-poesia-lino di gianni


Mangiare ostriche sul palmo
della mano col limone a Nizza
mentre la Panda si solleva
passando vicino alle coquillages
dell’ Atlantico

aspettare guardando le macchine
semoventi nella Fontana a Parigi
di Tinguelì
mentre in testa penso al poulet
all’estragone et vanille che mangerò

sei il mimo di Montmartre ?
il gruppo di peruviani gli stessi
vestiti da pellerossa che trovi a
Venezia, Lisbona o Parigi?

Sei la barista del petit cafè
o la balada triste de trompeta?

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in poesie lino di gianni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ostriche a Nizza-poesia-lino di gianni

  1. Angelitos ha detto:

    La balada triste de trompeta… senza l’intervento del regista!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...