Archivi del giorno: 30 Mag 2008

Assetto variabile

Signora vecchia collina morenica nutrita di fossili due pietre azzurre con bagliori attenuati. Un ragazzo molto agile, berberi uccisero per impadronirsene due occhi neri passaggio obbligato. Con la testa che si muove prendi aria tra gli spazi rimasti disegni un … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | 2 commenti

rivolgendosi per l’ultima volta al giudice Thayer:     « Io non augurerei a un cane o a un serpente, alla più bassa e disgraziata creatura della Terra — io non augurerei a nessuna di queste ciò che io ho dovuto … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | 1 commento

Pane allo yogourt (mio pane, mio yogourt)© Lino Di Gianni Come se dovessi svuotare la borsetta di una donna, dove si portano tutte le strane cose che servono ogni giorno. Quelle, e non altre, e guai se si perdono, o … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | Lascia un commento