Archivi del giorno: 18 marzo 2008

Il mondo nuovo

Dentro la testa un passaggio verso l’arcobaleno, senza la pignatta e prima della pioggia. Come aprire una porta nella stanza di Parigi e uscire a Mosca. Per inventare i suoni dentro il proprio corpo foresta e pista dei cammellieri. Da … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie | 1 commento