Archivi del giorno: 9 maggio 2006

Uno

Uno    Le chiavi. Le chiavi appese alla cintura.Quando se ne andò dalla classe, un bambino disse: “Non le sentiremo più tintinnare, quando arrivi.” Qualcuno aveva rotto lo specchietto della macchina. Senza bisogno di rubarlo.Era il..gratuitamente che lo offendeva.Non era … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti, scritti miei, scrittura, stranieri | 2 commenti

Mappe   Forse fu qualcuno a decideredi far scrivere quelle parole, a quell’ora, in quel luogo. Feci un salto controcorrente, salmone guizzanteche ricompone le originiche riconosce la tensione all’azzardo. Gridai, quella volta, per dichiarare ai ventila scia da seguire. Alle … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie, scherzi in mi minore, scrittura | Lascia un commento

lunedì, 01 maggio 2006, ore 22:06 Pelo patate, e sorveglio che non se ne vada troppo scartoinsieme alla buccia.Tutte queste donne che trasformano una radice sotterraneascura, ostile e umidae ne fanno ricordi da ritrovare.Non conoscono l’arte, eppure è come scegliessero … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie, scrittura, vento febbre | Lascia un commento

lunedì, 01 maggio 2006, ore 00:16 No che non sapevoche toccandolo non avrei sentito nientenon la carne, non il battitoforse il riprenderedi un ansimo che prepara la corsa? I miei tendini formarono un arcoun piccolo delfino guizzo’ a sbuffo sulla … Continua a leggere

Pubblicato in memorie dellacqua | Lascia un commento

sabato, 29 aprile 2006, ore 22:30 Lunapapa leggere lo spartito, conoscerlo a memoriaanticiparne i passaggistendere le dita sul ponte di una nave sonoradirigerne i venti,gli svoli ,gli approdi. Mi faceva gli agguati.La musica.La musica che dovevo suonare.Mi imponeva i suoi … Continua a leggere

Pubblicato in memorie del vento, poesia, poesie mie, scrittura, vento burla | Lascia un commento

giovedì, 27 aprile 2006, ore 21:02 In margine ai rossori oh, cara ho provato a liberare dalle gabbie gli uccellievocati dai libriperchè portassero altrovele tracce dei voli sognati,i versi degli istinti inseguiti ma stavo sbucciando cipollee piangere mi sembrava scontatodunque, … Continua a leggere

Pubblicato in memorie del vento, poesia, poesie mie, scrittura | Lascia un commento

mercoledì, 26 aprile 2006, ore 23:01 giorno verrà, (il dopo 25 aprile) e gira negli occhicaffè dondolanti sposta piedi come aricordare un ballo non per questi sentierida volpi timidenon per finire galline impiccate dopo che le bombele abbiamo smontate dentrodopo … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie, scrittura, vento stretto | Lascia un commento

lunedì, 24 aprile 2006, ore 07:36 Non sogno mai, ricordo niente. Nel chiaro del latte del primo mattinocol fumo del caffè evaporano sogni. Non sogno mai, ricordo niente.Una viaggiatrice mi chiedese questo treno va in Thainlandia;rispondo di sima prima ferma … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie, scrittura, vento burla | Lascia un commento

giovedì, 06 aprile 2006, ore 19:43 Alchencengie Un’onda corta, un’onda ritrosa e una a rompere argini La chiave che apre,serrande,si collegano presee le macchine pronte a digerire parole. Cammino nei solchi della terra,cerco di capirele piante leggere scivolate a mettere … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie, scrittura, vento incerto | Lascia un commento

giovedì, 30 marzo 2006, ore 23:52 Nel tempo che il Budda impiegò per un battito di ciglia la vecchia finì di raccogliere il riso Il pappagallo cerco’ di evadere dalle invisibili sbarre e nel libro sacro del Bushido si trovo’ ricopiata … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie mie, scrittura, vento incerto | Lascia un commento