Ho una casa, senza pareti
solo una porta, e tutti i giorni,
per aprirla, metto nella serratura
cose diverse: patate, fiori, libri.
 A volte  faccio
suonare una musica.

La porta, a volte si apre, altre no.
Dipende.

Per uscire, non ho bisogno di aprire niente
Bastano pochi passi e mi accorgo di essere già fuori,
e mi addormento.

Forse è per questo che ,nel giardino di fronte a casa mia,
c’è sempre qualcuno che si cucina una minestra.

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in scherzi in mi minore. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. LaSirenetta ha detto:

    🙂
    eh già, uscire è sempre più facile che entrare!
    splash!

  2. Lam ha detto:

    …hai una casa, tu, con pareti in versi – poesia.

  3. Lam ha detto:

    poi, visto che per uscire non hai bisogno di aprire, bastano pochi passi…aggiungici un saltello, entra da questa porta, seconda porta a sinistra, dopo le scale.Al piatto di minestra ne aggiungiamo uno di minestrone 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...