geometrie euclidee


il cerchio di un lampione
mirava al cestino dei rifiuti
il rettangolo di una panchina
sosteneva l’area di quattro culi
per un totale di 290 anni

il cerchio di una vasca
conteneva un papiro sfatto
pesci rossi spaesati
e gli occhi azzurri di un bambino
che cercava il cielo con un dito

nel cerchio di un bicchiere
insieme alla granita
lui inghiottiva un pensiero
per il prossimo figlio atteso
lei si allenava a cullare
la borsa sul ginocchio

nella borsa della vecchia
nelle lenti, nella bocca
un rettangolo di stoffa
tacitava l’abbandono

Informazioni su linodigianni

www.linodigianni.it
Questa voce è stata pubblicata in scherzi in mi minore. Contrassegna il permalink.

2 risposte a geometrie euclidee

  1. anonimo ha detto:

    …perlando con Karl, gli dicevo di come, secondo me, il mare “ti facesse bene”.Ma “E’ quella cucina che gli fa bene” mi ha risposto lui, in riferimento ai tuoi testi 🙂

  2. alp ha detto:

    sto karl..è un saggio:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...